presentazione

Dove

Treviso d’Arte Diffusa si svolge nel centro storico e nella prima periferia della Città e prevede l’ospitalità di artisti ed artigiani nelle botteghe e negli esercizi pubblici. Inoltre, nel palazzo di Ca’ Sugana (il Municipio), sono ospitati i Laboratori dei Mestieri per adulti e bambini.

Quando

Venerdì 10 giugno (15,30-21,00)
Sabato  11 giugno (10,00-12,30; 15,30-21,00)
Domenica 12 giugno (10,00-12,30; 15,30-19,00)

L’Idea

Nasce dall’opportunità che la crisi attuale ci offre, se vista come occasione di trasformazione economica, culturale e sociale del nostro territorio: creare aggregazioni forti intorno all’arte, ai mestieri e alle botteghe per ritrovare e dimostrare il valore inestimabile e prezioso della nostra tradizione.

La Visione

Creare l’humus ideale per connettere in modo attivo, continuo e permanente cittadinanza, creatività artigiana, commercio, industria e arte, legati in un grande progetto imprenditoriale urbano per:

  • vedere una Città che emana cultura, storia, arte e qualità della vita diffusa
  • la riappropriazione culturale dei Mestieri e della tradizione commerciale del territorio
  • riattivare un positivo impatto delle botteghe artigianali e dei distretti industriali sulla realtà commerciale della Città (Marchi e grandi Artigiani del territorio nei negozi della città).

Gli Obiettivi

  • incrementare il flusso turistico (e cicloturistico).
  • rivitalizzare il centro storico, anche con la riapertura di negozi sfitti
  • valorizzare la periferia
  • offrire visibilità alla ricchezza artistica diffusa
  • riscoprire gli antichi mestieri e la tradizione commerciale del nostro territorio
  • creare una rete di relazioni fra la città e la sua provincia.

Come si Articola

  1. Nell’infrastruttura commerciale esistente, negozi aperti e chiusi, del centro e della periferia, vengono ospitati artisti ed artigiani del territorio e non, che ai visitatori propongono la loro produzione, parlano del proprio mestiere, presentano – dove possibile – alcune fasi di lavorazione.L’abbinamento fra negozio, artista ed artigiano viene definito con l’esercente. L’ospite può essere scelto o in enfasi o in netto contrasto rispetto alla natura dell’esercizio commerciale, dando vita a partnership non convenzionali.
  2. Nei luoghi istituzionali della città, eccezionalmente accessibili per l’occasione, si propongono laboratori creativi per adulti e bambini. L’obiettivo è veicolare antichi e nuovi concetti di artigianato, aprendo nuovi scenari professionali, conoscendo la tradizione del territorio, riscoprendo il proprio tessuto urbano.
  3. Per avvicinare il centro storico alla periferia (e viceversa) ed agevolare il percorso di visita verrà mappata una via ciclabile in collegamento con le ciclabili provinciali e interprovinciali già attive, con la possibilità di noleggiare a condizioni vantaggiose le biciclette in vari punti della Città e in periferia.
  4. Vi saranno performance artistiche diffuse che rappresentano le arti ed i mestieri.

A Chi si Rivolge

Famiglie, negozianti, artisti, artigiani: tutti possono partecipare e tutti da protagonisti di questa grande festa dell’Arte e dei Mestieri!

Modalità di Ingresso

Libero e gratuito nei negozi, a pagamento i laboratori.

Chi ha aderito

Comune di Treviso/Assessorato al Territorio, alle Attività Produttive e al Turismo
Confcommercio Treviso
Confartigianato Imprese Treviso

Chi Siamo

Ideazione, promozione e organizzazione a cura di: Elisa CarrerSilvia LocatelliLisa MarraAlessandra PivatoGiovanna Poggi Marchesi.
Amore per la città, visione del futuro, incontri tra gesti antichi e sentire attuale … ecco che cosa è TAD per noi!